19/08/19

La biblioteca viaggiante

Pausa finita!
E di cosa parliamo in questo nuovo post se non di libri?
La notizia è di questa primavera, non proprio freschissima, ma se come me non ne sapevate nulla penso che vi farà piacere sapere che in Europa sono finalmente nate le biblioteche viaggianti.
Non in tutta l’Europa, purtroppo al momento solo in Olanda, ma c’è da sperare che l’iniziativa possa spandersi a macchia d’olio.

Le NS hanno infatti installato su alcuni dei loro intercity i vagoni biblioteca, vagoni che al posto delle cappelliere hanno scaffali pieni di libri e sono attrezzate come vere sale da lettura con tanto di comode poltrone, tappeti stesi a terra e lampade da lettura.
Ogni viaggiatore è anche chiamato a lasciare un proprio libro alla fine del viaggio per arricchire il patrimonio libresco viaggiante.
Il tutto, come riferito dal personale delle NS, per offrire alle persone la miglior esperienza di viaggio possibile.

Chissà se anche in Italia, un tempo culla del sapere e ora patria dell’ignoranza dove solo il 41% delle persone dichiara di leggere un libro (o anche un giornale) l’anno e il resto non legge nemmeno,  le FS offriranno mai un’esperienza del genere!

immagine presa dal sito Tuttogreen

Gli ultimi post di Francesca A. Vanni